20 Gennaio 2019

Il patto morale

cittadinanza attiva Il Comitato Civico Cittadinanza Attiva vuole augurare a tutti i candidati che questa ennesima campagna elettorale sia la dimostrazione di una politica (speriamo!) seria, che sappia rispondere alla disaffezione generale della città, degli elettori. Il Comitato spera di poter vedere un dibattito politico serio, fatto di “progettualità reale”, portato avanti con termini pacati, che dimostrino in qualche modo quella coscienza politica di alto livello di cui molti si vantano.

Il numero dei candidati alla carica di consigliere è aumentato esponenzialmente ma il numero degli eletti, che dovranno sedere sugli scranni del Consiglio, sono diminuiti. Sarà una vera lotta! Lotta di proposte e temi. Non più risse di piazza. Il Comitato spera che Mondragone, dopo questa esperienza, possa cambiare un po’ il suo aspetto, il suo volto, macchiato dal lerciume che ha calpestato la dignità di un paese. Questi ideali chiari e precisi della politica mondragonese non devono essere venduti come caramelle, ma devono essere sostenuti con la più grande onestà intellettuale. Il Comitato in questi giorni, quindi, proporrà la sua ennesima iniziativa: il patto morale con gli elettori da parte di tutti i candidati. Tutto ciò ha lo scopo di evitare il cambio di casacca e il tradimento elettorale in fase di ballottaggio. Basta giocare con poltrone e sedioline rotte. Il Comitato, infine, si scusa per durezza espressa nei toni ma è importante chiedere al candidato “Cosa vuoi fare per Mondragone, avendo a disposizione il “nulla”? A domanda, risposta.


Comitato Civico Cittadinanza Attiva

Commenta per primo

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com