19 Aprile 2019

Mondragone, Il Vescoso visita “La Casa di Gigia”

Mondragone. Lo scorso 19 marzo il Vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca, S.E. Mons. Orazio Francesco Piazza, accompagnato dal parroco della Parrocchia di San Francesco, padre Massimo Cardito, ha effettuato una visita pastorale presso la Comunità Alloggio “La casa di Gigia” di Mondragone, ospitante minori stranieri non accompagnati. Il Vescovo è stato accolto, oltre che dagli ospiti e dagli operatori della Comunità, anche da una nutrita rappresentanza di residenti di via Gaeta che, per l’ennesima volta, hanno dimostrato sensibilità e vicinanza nei riguardi degli ospiti della struttura. Nel corso della visita il Vescovo si è informato sui motivi che hanno spinto questi minori a lasciare i loro paesi di origine e a venire in Italia ed anche sulle attività che gli stessi svolgono sia all’interno che all’esterno della struttura. Il responsabile della Comunità, Dott. Gennaro D’Ambrosio, ha riferito che i minori ospiti sono venuti in Italia nella speranza di trovare un lavoro, che possa contribuire alla risoluzione delle loro problematiche personali e familiari. Gli stessi vengono coinvolti quotidianamente in una serie di iniziative (didattiche, informatiche, ricreative, occupazionali) che contribuiscono alla loro formazione ed emancipazione, oltre che al miglioramento della loro condizione psico-emotiva. I minori frequentano anche un corso di italiano per gli stranieri (liv. L2), presso l’I.S.I.S.S. “N. Stefanelli” di Mondragone, finalizzato all’apprendimento della lingua italiana e al potenziamento delle capacità linguistico-comunicative e del livello di inclusione sociale. Alcuni minori stanno svolgendo, inoltre, dei tirocini formativi presso delle aziende locali, finanziati con il Fondo Politiche Migratorie, che, oltre ad assicurare loro un sussidio economico, potrebbero rappresentare una futura opportunità lavorativa. Durante la visita, il Vescovo ha interloquito con i minori ospiti, assicurando agli stessi il suo interessamento per la ricerca di un lavoro e per la conduzione di una vita dignitosa, improntata al rispetto delle regole e alla civile convivenza. Al termine della visita è stato offerto ai convenuti un ricco buffet, che ha rappresentato un ulteriore, importante, momento di convivialità e di socializzazione.

fonte: Alfonso Attanasio

 

About Alfonso Attanasio 92 Articoli
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti contatti: alfonsoattanasio@email.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com