25 Settembre 2020

Abitabilità alloggi ex TINTINA, il PD chiede intervento del Comune

Il  Circolo del Partito Democratico di Mondragone, nella persona del Segretario Cittadino dott. Aristide Papa, unitamente al capogruppo Consiliare del P.D. di Mondragone, dott. Achille Cennami, chiedono, agli Intestatari suddetti, di intervenire , per quanto di propria competenza, e con l’urgenza che il caso richiede, affinché si realizzino gli interventi necessari per rendere abitabili gli alloggi dell’ex TINTINA srl in via Palermo, assegnati, attraverso un bando di concorso, con  DISPOSIZIONE Commissariale e con contratto sottoscritto in data 04/05/2012 dal Comune di Mondragone.

Questa richiesta ha lo scopo di assicurare le condizioni minime di abitabilità degli alloggi assegnati e di vivibilità e legalità dell’intero condominio.

Il fabbricato presenta, infatti, le seguenti gravi carenze funzionali  e strutturali:

  • Assenza di ascensore che impedisce ai portatori di handicap di vivere ed utilizzare gli spazi esistenti;
  • Manca una certificazione di prevenzione incendi;
  • Non c’è un quadro elettrico a norma;
  • Manca un impianto elettrico a norma;
  • Mancano i contatori idrici ed elettrici condominiali necessari per l’allaccio alla rete idrica ed elettrica;
  • Sono presenti evidenti segni di pericolosità strutturale, soprattutto nella zona dei garage che si presentano sventrati, senza porte e con evidente e grave ossidazione del ferro cementizio;
  • Manca l’isolamento di diverse coperture, soprattutto sui garage, che gocciolano acqua , compromettendo la stabilità delle stesse coperture;
  • Tutta la zona dei garage  è priva di impianto elettrico e di ogni minima norma di prevenzione e, in alcuni punti, si trasforma in raccoglitore di acqua proveniente da qualche tubo di scarico dei servizi;
  • Manca un sistema di deflusso dell’acqua e ,la dove è presente, è completamente otturato da materiale di ogni tipo;

Completano questo quadro di profondo degrado la presenza nello spazio condominiale di grossi cumuli di materiale di risulta, di materiale ingombrante e di materiale di amianto (Eternit) pericolosamente cancerogeno.

Considerato, pertanto, questo lungo elenco di disagi , al fine di salvaguardare igiene, salute e vivibilità, dei cittadini assegnatari e non degli alloggi di proprietà comunale, si chiede ai suddetti intestatari di intervenire, con urgenza e, per quanto di propria competenza, per realizzare quelle minime condizioni di vivibilità e di legalità e per evitare un consistente deprezzamento del patrimonio comunale.

Mondragone  02/08/2012

Circolo PD di Mondragone

Il Segretario dr Aristide Papa

Il capogruppo Consiliare del PD di Mondragone dr Achille Cennami

Commenta per primo

Lascia un commento