5 Aprile 2020

Al Galilei di Mondragone lo spettacolo teatrale tratto dalla Divina Commedia

Fedele al suo appuntamento di inizio anno, ritorna il laboratorio teatrale “Galileo Galilei” di Mondragone con “La Divina Commedia”.

Ha riscosso grande successo e numerosi apprezzamenti lo spettacolo La Divina Commedia, messo in scena al teatro Ariston di Mondragone dagli allievi del Liceo Galilei.

Una parodia del grande poema con una rilettura di alcuni canti in chiave moderna ed una riproposizione ironica e scanzonata di alcuni personaggi. Nel lavoro molti protagonisti del mondo dantesco si esibiscono in battibecchi spassosi e rivelazioni inedite, imponendo la propria voce in scherzosa contraddizione con quella di Dante che, con la potenza della sua scrittura, li ha immortalati nella storia della nostra cultura. Si tratta quindi di una scanzonata rilettura del poema in chiave ironico – giocosa, arricchita da alcuni motivi musicali famosi, all’uopo adattati, che nasce con la  finalità di avvicinare le giovani generazioni al capolavoro massimo della letteratura italiana, facendo loro apprezzare l’aspetto più spontaneo e umano grazie anche all’utilizzo di un linguaggio fresco, vivace e variopinto.

Hanno partecipato allo spettacolo: Francesca Aversario, Consuelo Bardelli, Marika Bavosa, Lola Bello, Maria Bianchino, Chiara Brodell; Giovanna Caianiello, Antonia Consales, Nicola Coppola, Sabrina D’Alessandro, Giuseppe D’Angelo, Serena De Martino; Emanuele Di Marco, Deborah Di Ponio, Martina Di Vaio, Guglielmo Fastampa, Martina Fiengo; Bartolomeo Frezza, Marianna Giametta, Maria Ilaria Iacobucci, Rosaria Iodice, Valentina Landolfo, Anna Martucci; Carmela Miniello, Quisilio Miraglia, Antonio Omotosho, Augusta Osaro, Tonia Riccio, Ilenia Romano; Adriano Simioli, Armando Taglialatela, Giovanni Taglialatela; Raffaella Traettino, Marika Valente, Floriana Viola, Martina Viola.

Gli arrangiamenti musicali sono stati curati da Graziella Marona, i movimenti coreografici da Anastasia Capizzi, i costumi da Antonella Fortunato, l’allestimento da Tommaso Capizzi, le luci e la fonica dalla TecnoElectric, le scene da Claudio Di Lorenzo e la regia da Tiziana Castiglione e Pasquale Schiappa.

Commenta per primo

Lascia un commento