24 Settembre 2020

Al di là dei sogni, la Cooperativa organizza “In massa per la legalità”

Sabato prossimo in massa contro la camorra e per la legalità

Aderiamo tutti alla Manifestazione Nazionale in favore della Cooperativa Al di là dei sogni, oggetto di un vile atto intimidatorio.

Pochi giorni fa la Cooperativa Al di là dei sogni, è stata oggetto di un vile atto intimidatorio. La Coop. gestisce un bene confiscato alla camorra e porta aventi straordinari progetti di welfare e di educazione alla legalità. Le coltivazioni e  una parte del suggestivo percorso delle vittime innocenti delle mafie sono state date alle fiamme. Un episodio di vigliaccheria che dimostra ancora una volta le enormi difficoltà ad agire in un territorio ancora troppo ostaggio della camorra.

«Nell’sprimere la nostra vicinanza a Simmaco Perillo e agli amici della Cooperativa – ha dichiarato Gianni Pagliaro – anche a nome di Gianni Caprio, Antonio Taglialatela, Dario Caprio, e di tanti altri amici del Movimento di opinione Mondragone Bene Comune, lancio un appello affinché sabato prossimo la nostra città possa essere in prima fila a testimoniare solidarietà e legalità.

Chiedo che ci sia il Gonfalone del Comune di Mondragone e siano presenti innanzitutto  i Consiglieri comunali e i rappresentanti dei cittadini e delle istituzioni ad ogni livello. Abbiamo il dovere di essere presenti come comunità nel suo complesso, abbiamo l’obbligo di dare un segnale forte ed inequivocabile che la stagione delle paure e degli arretramenti è finita.

Chiedo alle Parrocchie della forania di Mondragone, alle associazioni e ai gruppi organizzati di essere presenti il prossimo 23 luglio presso la sede della Cooperativa. Simmaco Perillo e i ragazzi della Cooperativa Al di là dei Sogni rappresentano un presidio straordinario di legalità da difendere e proteggere. Ogni giorno essi lottano per cercare di andare avanti sulla strada alternativa della legalità, tra non poche difficoltà e resistenze, tra molti ostacoli e anche qualche diffidenza. Facciamo in modo, ha concluso G. Pagliaro, che da sabato- e, quindi, non solo sabato- la Cooperativa sia anche un pò nostra, di tutti e ad essa prestiamo un pò più di attenzione.»

Commenta per primo

Lascia un commento