1 Ottobre 2020

Mondragone per ripristinare le vecchie fontane a Cantarella.

Anche quest’anno l’Associazione Quartiere di S. Angelo, si presenta con proposte concrete da realizzarsi nel territorio di Mondragone in vista delle prossime dichiarazioni dei redditi (destinazione del 5 per mille).

Si tratta della possibilità di ripristinare le vecchie tre fontane in località Cantarella, rimaste in uso fino alla fine degli anni ’80 ed oggi in completo stato di abbandono.

L’idea è già predisposta nella sua fase progettuale con la fattiva collaborazione dello studio di Ingegneria ed Architettura “Felice Zippo e Associati“. Si tratta di restituire funzionalità all’intera area situata ai piedi di Monte Petrino, sia per il manufatto in mattoni (fontane) sia per la realizzazione di un’area attrezzata anche con parcheggio.

“Ormai nel nostro territorio – afferma Antonio Taglialatela, Rappresentante dell’Associazione – sono quasi completamente scomparse le fontane pubbliche e di conseguenza la relativa abitudine dei cittadini mondragonesi di approvvigionarsi di acqua pubblica, come avveniva fino a qualche anno fa. Crediamo che la località Cantarella vada riqualificata e restituita alla fruizione pubblica anche per evitare che la strada d’accesso al percorso archeologico e naturalistico del Monte Petrino resti in una tale situazione di abbandono. Oggi essa è un brutto biglietto da visita anche per coloro che da fuori città sempre più spesso visitano tali siti“.

Il progetto, già presentato al Sindaco dott. Achille Cennami, si rivolge soprattutto alla cittadinanza affinché sostenga, attraverso il 5 per mille, tale iniziativa che andrebbe a beneficio di tutti. Negli anni scorsi il ricavato è servito, per donare al comune, al quartiere S. Angelo (Scuola elementare plesso G. Rodari) e al Parco S.Rufino diversi parchi gioco che sono attualmente utilizzabili da tutti i bambini. Un modo concreto di utilizzare i proventi per fini pubblici senza che questo costi al contribuente.

Commenta per primo

Lascia un commento