31 Ottobre 2020

Avvio nuovo anno scolastico, Barbato: “Garantiti i primi strumenti al fine di ottimizzare il diritto allo studio”

anna barbato

Riportiamo le dichiarazioni dell’Assessore alla Cultura, Anna Barbato: “Il diritto allo studio alle nuove generazione si comincia a garantire partendo dalle cose semplici, ad esempio  con l’assicurare le cedole librarie per le scuole primarie  fin dal 1° settembre. Gli alunni potranno ricevere dal primo giorno le cedole in modo da partire subito con i libri di testo.

 

Anche  quest’anno il Comune fornisce gratuitamente i libri di testo agli alunni residenti a Mondragone e frequentanti le scuole primarie statali. Grazie al lavoro solerte degli uffici  e l’interessamento dell’ Assessore  alla Pubblica Istruzione e Cultura Prof.ssa Anna Barbato.

La cedola libraria è un documento che serve per ottenere gratuitamente i libri di testo previsti dalle circolari ministeriali ed adottati dal Collegio Docenti della scuola frequentante. La cedola libraria viene fornita a tutti gli alunni residenti, indipendentemente dal reddito.

La trasmissione e relativa consegna delle cedole ai singoli Circoli Didattici è avvenuta:

il 22 luglio per il 1° Circolo Didattico;

il 23 luglio per il 2° Circolo Didattico;

il 19 agosto per il 3° circolo Didattico.

All’inizio di ogni anno scolastico la scuola consegna agli alunni una cedola in duplice copia (matrice e copia) recante il timbro della scuola e la firma del dirigente scolastico. La cedola contiene l’indicazione dei testi scolastici adottati dal Collegio Docenti per la classe frequentata. La cedola va compilata in ogni sua parte, firmata da un genitore e presentata ad una cartolibreria/libreria. Il libraio fornirà i libri indicati sulla cedola, apporrà il proprio timbro e tratterrà la copia della cedola restituendo la matrice che dovrà essere riconsegnata alla scuola.

Si precisa che: per eventuali alunni residenti in altri Comuni, la fornitura delle cedole librarie deve essere richiesta direttamente ai comuni di residenza; nel corso di un anno scolastico si può usufruire di una sola cedola; nel caso in cui un alunno residente si trasferisca, per giustificati motivi ad altra scuola cittadina che abbia adottato diversi testi scolastici, su richiesta motivata dei genitori e previa segnalazione del Dirigente Scolastico, verrà fornita una ulteriore cedola; agli alunni residenti che dovessero iscriversi ad una scuola cittadina ad anno scolastico avviato verrà fornita la cedola libraria, purchè la scuola ne faccia motivata richiesta.

Come stabilito dall’art. 156 del Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 “ agli alunni delle scuole elementari, statali o abilitate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale, i libri di testo, compresi quelli per i ciechi, sono forniti gratuitamente dai comuni, secondo modalità stabilite dalla legge regionale, …

Inoltre, relativamente alla scuola primaria, diverse Circolari ministeriali richiamano l’attenzione sulla opportunità che, “… al fine di evitare comportamenti impropri, le cedole librarie vengano esclusivamente consegnate ai genitori degli alunni ovvero a coloro che ne esercitano la potestà parentale”   [cfr. C.M. n. 85, prot. N° 1544, del 23/03/2000; C.M. n. 45, prot. N°1294, del 28/02/2001; C.M. n. 39, prot. 3966, del 23/04/2007; C.M. n. 9, prot. N. 373, del 15/01/2008]”.

Commenta per primo

Lascia un commento