21 Ottobre 2020

Festa grande per l’Immacolata, nella Cattedrale di Carinola

La città di Carinola (CE) è in festa per l’annuale ricorrenza della solennità dell’Immacolata. Nove giorni di preparazione spirituale con la novena, di cui gli ultimi tre con la predicazione di padre Antonio Rungi. Il religioso passionista della comunità di Itri (Lt), noto ed apprezzato missionario della Congregazione della Passione ha guidato gli ultimi 3 giorni di celebrazioni.

Ieri la solenne celebrazione dell’Immacolata ha registrato ampia partecipazione di fedeli alle funzioni religiose iniziate con la messa dell’aurora nella Chiesa Cattedrale.

Il tutto in considerazione dell’inagibilità della Chiesa dell’Annunziata, in quanto necessita di urgenti interventi di conservazione. Un primo contributo dell’ente locale è in dirittura di arrivo. I solenni festeggiamenti conclusi con la bellissima e sentita processione, tenuta per il centro storico di Carinola, alla quale hanno partecipato: la Congrega dell’Immacolata, la Congrega della Madonna del Carmine, le Suore dell’Immacolata di Genova, tanti bambini, giovani e carinolesi che sono rientrati da fuori per la circostanza. La bellissima giornata di sole, quasi estiva, ha permesso un afflusso di fedeli maggiori rispetto agli anni precedenti. Un clima di vera gioia e di preghiera.

La novena ha visto un’ampia partecipazione dei fedeli soprattutto nella parte conclusiva con il triduo predicato da padre Antonio Rungi che ha parlato della Madonna come madre e protettrice della famiglia, modello di santità per tutti e di speciale dignità per la donna. La messa dell’aurora delle ore 6.00 ha dato inizio alla giornata di festa. Giornata alla quale hanno partecipato circa 300 fedeli. Messa presieduta da padre A. Rungi e concelebrata da don Michelangelo, ed animata dai canti della corale parrocchiale, guidata da Mario ed Annamaria.

Successivamente la messa solenne delle ore 11,00 sempre officiata dallo stesso padre A. Rungi ed alla quale hanno partecipato oltre 300 fedeli, tra cui diversi bambini e numerosi giovani. Un evento singolare ha caratterizzato la messa delle ore 11,00, quello della celebrazione del matrimonio di Claudio ed Antonella, che ha richiamato l’attenzione dei fedeli su queste due fauste ricorrenze,  ha sottolineato padre Rungi nell’omelia. Il rito del matrimonio è stato officiato da mons.  Amato Brodella, Vicario generale della Diocesi di Sessa Aurunca (Ce) che ha concelebrato con il padre predicatore.

La Congrega dell’Immacolata che organizza annualmente la festa era presente al completo.

In primo luogo presenti il Priore e tutti i consiglieri. Alle 12,30, la festa è iniziata con la processione della bellissima statua della Madonna Immacolata per le principali vie di Carinola. La statua recentemente restaurata non solo nell’icona, ma anche nella base di sostegno è di grande suggestione,  che è sicuramente una delle più belle in circolazione, opera lignea del XVIII secolo. A portare la pesantissima statua della Vergine i componenti della Congrega ed altre persone adulte. La processione si è conclusa alle ore 14,45 con la preghiera e la benedizione finale, impartita da padre Rungi nella chiesa cattedrale gremita dai devoti della Madonna Immacolata. Dieci giorni di intensa e sentita preghiera che hanno coinvolto l’intera comunità cristiana di Carinola. Tutti dai più piccoli ai più anziani si sono presentati in tali giorni in chiesa per rendere culto alla bellissima immagine sacra della Madonna Immacolata.

Commenta per primo

Lascia un commento