22 Ottobre 2020

Criminalità e IMU, Nazzaro: “Pagliaro è fuori segno”

francesco nazzaro

In merito alle dichiarazioni del Consigliere Alessandro Pagliaro inerenti la presunta volontà dell’Amministrazione comunale di esentare dall’IMU i pentiti della criminalità organizzata interviene l’Assessore Francesco Nazzaro.

 

“Ho sempre apprezzato l’intelligenza politica e la preparazione tecnica del Consigliere Alessandro Pagliaro” commenta l’Assessore Francesco Nazzaro “ma penso che questa volta sia andato fuori segno. Il contrasto alla criminalità organizzata deve essere perseguito con atti concreti e puntuali, come stiamo facendo fin dall’insediamento del Sindaco Giovanni Schiappa, ma anche con grande sobrietà. La delibera portata in Consiglio comunale era ed è assolutamente chiara. La volontà è quella di esentare dall’IMU i testimoni di giustizia che abbiamo aiutato le Forze dell’Ordine e la Magistratura. Non esisteva e non esiste volontà di favorire i pentiti della camorra, ma solo e soltanto i cittadini che si sono esposti ed hanno denunciato. Questo delibera si collega idealmente a quella voluta per assegnare il posteggio al figlio di Federico Del Prete. Ribadisco sulla criminalità non possono e non devono esserci facili strumentalizzazioni politiche. Il nostro impegno è concreto e tangibile, come dimostrato anche dal progetto dello sportello anti-racket. Nella stessa ottica si deve leggere la delibera di costituzione di parte civile nei processi di camorra che vedono in qualità di vittime i cittadini di Mondragone. Ripeto atti e deliberazioni chiare, che non presentano il fianco ad equivoci, che non possono diventare oggetto di polemiche politiche. Su questi temi è necessario coraggio, concretezza ma anche sobrietà”

Commenta per primo

Lascia un commento