24 Ottobre 2020

Elezioni, Schiappa: “Pacifico non può sottrarsi al confronto”

Giovanni Schiappa invita Virgilio Pacifico al confronto: «Ha scelto di candidarsi a Sindaco non può sottrarsi ai confronti con gli altri candidati.»

«Sorprende la risposta un po’ rude e fuori stile del candidato Sindaco Virgilio Pacifico – commenta Schiappa – alle nostre osservazioni sulla mancata partecipazione ad un confronto pubblico. Quando leggiamo che si sta confrontando con la gente, non possiamo che condividere con lui questa modalità di fare campagna elettorale; e come dire vado a mare e farò il bagno. Ci sembra ovvio che chi vuole candidarsi alla poltrona di Primo cittadino, debba ascoltare e confrontarsi con la gente. In particolare lo deve Virgilio Pacifico visto che, dopo aver perso le elezioni a Sindaco nel 2004, entrò in Consiglio comunale ma non incise mai in una scelta o si caratterizzò per una particolare posizione assunta.

Giovanni Schiappa ribadisce l’importanza del confronto e sottolinea: «Abbiamo sempre messo la nostra faccia in ogni scelta o decisione per la Città.»

«Dal 2008, poi, non si è interessato per niente della Città, ritornando qualche mese fa sulla scena politica – continua G. Schiappa – facendosi tirare fuori dal cilindro dalla vecchia politica mondragonese, che a tutti i costi intende riconquistare la guida della Città. Ci sembra ovvio, quindi, che Virgilio Pacifico debba far conoscere la sua faccia fino a ieri praticamente sconosciuta. Ci sembra ovvio che debba ascoltare il popolo, in quanto fino a ieri viveva chiuso nel proprio mondo. Vogliamo ricordare al candidato Sindaco Virgilio Pacifico che abbiamo sempre messo la nostra faccia in ogni scelta o decisione per la Città, dimostrando – nel bene e nel male – tutti i giorni l’amore per Mondragone. Noi ascoltiamo i Mondragonesi dalla mattina alla sera e, con umiltà e coraggio, ci sottoporremo al giudizio della gente. Ma sentirci dire da Virgilio Pacifico che in questo momento lui ascolterebbe, mentre gli altri rimarrebbero sordi alle esigenze della Città, ci sembra proprio una mistificazione della realtà.»

«Bisogna ascoltare ogni singolo cittadino, ma se intende fare il Sindaco, è necessario che Virgilio Pacifico abbia il coraggio civico di confrontarsi – conclude G. Schiappa – soprattutto con chi lo fa, anzitutto per far comprendere se è portatore sano di idee o è semplicemente un contagiato da idee altrui. Pacifico non può e non deve dire che non si confronta perché la propria agenda sarebbe troppo densa di impegni. Un candidato Sindaco deve trovare il tempo per tutto. Concludiamo, infine, ricordando a Virgilio Pacifico che le concessioni sull’arenile si affidano dopo regolare procedura di gara e non è possibile millantare altre modalità e termini assenti sia nel Codice dei contratti che nel Codice della navigazione. E poi se Virgilio Pacifico lo farà entro 100 giorni, saremo oramai ad ottobre con l’autunno inoltrato!»

Commenta per primo

Lascia un commento