4 Dicembre 2020

Volantino Giovane Italia, PdL interviene pro Giovanni Schiappa

Baldascino e Ferrara intervengono sul volantino che vede coinvolto il Sindaco di Mondragone.

“Sentiamo l’esigenza di intervenire sulla spiacevole questione riguardante un volantino che, nella giornata di ieri 1 Ottobre, è stato distribuito nella città di  Mondragone, contenente un chiaro attacco al Sindaco Giovanni Schiappa.  

Il volantino,  con tanto di  simbolo della Giovane Italia e a firma, non autorizzata, del Coordinamento di Caserta, critica la candidatura di  G. Schiappa al congresso provinciale nella lista Polverino – Giuliano,  e riporta un fantomatico attacco dei giovani del Pdl al giovane Sindaco mondragonese che, nei giorni scorsi, ha aderito al movimento “L’Italia chiamò” dei 12 giovani sindaci per il rinnovamento del Pdl. 

Ebbene, quanto apparso all’interno di questo sterile documento non riguarda la Giovane Italia. Nella maniera più assoluta. Si tratta di un tentativo di tranello meschino e figlio della cultura, ormai tramontata, delle retrovie.  L’utilizzo e la strumentalizzazione del simbolo, poi, rappresentano l’ultima degenerazione umana e politica di qualche ragazzino a cui non hanno insegnato i valori del rispetto e della correttezza.

Quanto al Sindaco Schiappa, nostro amico personale, egli rappresenta a  pieno i valori del movimento giovanile del Pdl casertano.  Anche il lavoro di rinnovamento che, con molta dedizione, sta compiendo nella sua Città, inorgogliscono tutta la Giovane Italia casertana. Infine, esprimiamo soddisfazione nei confronti del  PDL provinciale che, con l’esperienza del leader storico On. Nicola Cosentino, ancora una volta è riuscito a trovare la più ampia condivisione, proponendosi come un partito con regole valide, uguali per tutti e che sposi un progetto politico il cui contenuto viene da una sintesi delle diverse anime. Noi siamo per un rinnovamento che si basi innanzitutto su un nuovo modus operandi: merito, valore e militanza, più che su nomi”.

PDL CAMPANIA

081 552 V3641

Commenta per primo

Lascia un commento