28 Settembre 2020

I progetti degli artisti di “Scuderie MArteLive” ospiti della manifestazione

Alla manifestazione Con il Sud – Giovani e Comunità in rete organizzata dalla Fondazione Con il Sud in occasione del suo V anniversario, parteciperanno gli artisti legati al circuito MArteLive, il festival multi-artistico nazionale giunto quest’anno alla sua undicesima edizione.

L’organizzazione di MArteLive, per l’evento in programma dal 30 settembre al 2 ottobre, allestito negli spazi espositivi delle Catacombe di San Gennaro, a Napoli,  oltre selezionare artisti fra le proposte più interessanti legate al circuito Scuderie Martelive, ha dato l’opportunità di partecipare all’iniziativa anche ai concorrenti che più si sono distinti per la loro capacità tecnica ed espressiva durante gli appuntamenti campani del festival.

Tra i numerosi spettacoli in programma le performance circensi “Hiram Meza Pastor”, “Hop hop hoplà”, “Squilibri sulle mani”, “Il Varietà Poliwedrico”, “In Fiamma”, “Mr. Evviva”, “Old Skool Show”, “Circo Squilibrato”, “Pyro” e “Julius clown” che metteranno in luce, attraverso un comico intreccio di ballo, strumenti musicali ed attrezzi da giocoleria, l’arte virtuosa e goliardica degli artisti di strada.

Particolare attenzione alle arti visive con le esposizioni dei pittori Marco Matta, Raffaele Biondi, Antonio Conte, Nicola Piscopo che realizzeranno dal vivo le loro opere.

Nedo e Hero, rispettivamente primo e secondo classificato MArteLive Campania sezione “Writing”, si esibiranno nel piazzale Capodimonte. L’artista Fabiana Yvonne Lugli M. presenterà la sua suggestiva performance di arti visive “Sign of sound” mentre, per la danza, Giselle Maruci e Lucrezia Delli Veneri mostreranno il loro ultimo lavoro dal titolo “Space & Time”. Per la sezione letteratura, Giuseppe Di Leone presenterà una personale raccolta di poesie dal titolo “L’ammore ai tempi della crisi economica”.

Sempre a cura di Scuderie MArteLive due spettacoli teatrali, in programma nella sala Ipogei rispettivamente venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre alle ore 20.30. Si tratta di “Andrea” di Eduardo Ricciardelli che racconta alcuni momenti della breve e intensa vita del calciatore Andrea Fortunato,  e “Barbablù”, tratto dall’omonima fiaba di Perrault e diretto dal regista napoletano Pino Carbone. Infine, sabato la performance teatrale del Quartetto Papanimico, vincitore del premio speciale MArteLive Campania.

Nell’ambito della manifestazione, verrà presentato il work in progress del progetto “Domiziana Pic Nic” nato dalle sinergie dell’associazione Etérnit e la casa editrice Memori e la mostra “Post Atomic (Non) Life #1”di Angelo Cattolico – primo classificato MArteLive Campania 2011- che illustra, attraverso una serie di scatti, il panorama controverso di “Villaggio Coppola, (Castel Volturno)”. Infine, tutti i giorni si terranno i laboratori di artigianato organizzati dalle scuderie MArteLive, tra cui il laboratorio sulla creazione di sculture in legno, ferro e pietra, curato dall’artista Jacopo Mandich; quello di Barbara D’Altoé che dedicherà un appuntamento alla sua individuale tecnica di creazione di accessori di moda, ed infine, Francesco Lucatelli che presiederà un incontro dedicato alla scultura in legno.

Commenta per primo

Lascia un commento