27 Ottobre 2020

Il mondragonese Giuseppe Di Leone vince premio di poesia

Domenica 3 Luglio alle ore 17:00, presso la Sala Padre Geremia della Parrocchia S. Fedele Martire sita a Pietralata (Roma), c’è stata la cerimonia di premiazione della Seconda Edizione del Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Luce dell’Arte”.

Attribuito un grande riconoscimento al giovane poeta ed artista poliedrico mondragonese Giuseppe Di Leone in arte “Peppino Mangiafuoco”, il quale, ha vinto il Premio originalità con il componimento poetico “Elezioni”.

La giuria composta da scrittori, giornalisti e dal presidente dott. Carmela Gabriele, ha deciso di attribuire un premio speciale alla poesia dove si evince: attraverso un linguaggio altamente raffinato ed esplicito, le immagini e le allegorie di un tempo logorato dalla corsa al potere e dalla decadenza circostante. La poesia fa parte di una raccolta di 15 poesie che si intitola: L’ammore al tempo della crisi economica. Un lavoro di ricerca nel quale il protagonista è un amore amaro e complesso, nato dal tramonto del più antico e nobile sentimento romantico, che i maestri del passato e del romanticismo ci avevano tramandato, quasi a sfatare il mito: “chi non lavora non fa l’amore”.

La raccolta è già in concorso all’evento nazionale Martelive Campania, in cui l’autore si cimenta in una personale lettura clownesca delle poesie accompagnato dal giovane talentuoso musicista Pasquale Rota. Giuseppe Di Leone, in arte Peppino Mangiafuoco, non è nuovo ad iniziative artistiche sia sul territorio locale che nazionale. Infatti, egli lavora e collabora attivamente con la Compagnia dei Saltimbanchi di Afragola (NA), con direttore artistico Giulio Carfora.

Commenta per primo

Lascia un commento