28 Novembre 2020

Luminarie Natalizie, l’Amministrazione fa chiarezza

In relazione all’assenza di luminarie in Città per le prossime festività natalizie, l’Amministrazione comunale intende esprimere alcune importanti considerazioni. Anzitutto va precisato che, come ogni anno, gli uffici comunali preposti hanno pubblicato, nei tempi necessari, un apposito bando di gara finalizzato a valutare le eventuali proposte in merito.

 

Purtroppo la proposta presentata al bando di gara è stata soltanto una, “purtroppo”, perché ritenuta anche incongruente dagli stessi uffici, tali da renderla non perseguibile. A questo punto l’Amministrazione comunale, seppur giunta a ridosso delle festività natalizie (date le motivazioni sopra elencate legate ad una dilatazione di tempi imprevista ed imprevedibile), ha scelto di contattare le Associazioni di Quartiere per immaginare delle soluzioni comuni e condivise finalizzate ad assicurare il giusto ornamento natalizio alla Città. Purtroppo – vuoi per i tempi ridotti – non si è riusciti a raggiungere soluzioni in linea con l’interesse generale e collettivo. Molte delle proposte pervenute dai sodalizi associativi consistevano in formali preventivi di spesa di ditte cittadine che avevano, e/o non avevano, partecipato alla selezione pubblica. Tutto ciò premesso, si e’ sentito il dovere di porre riparo all’assenza di luminarie attraverso l’installazione nelle zone principali della Città di alberi natalizi illuminati da realizzare a mezzo di nuova ed ulteriore procedura invitando i fiorai cittadini ed i vivai del territorio, oltre che alcune ditte  che – nel tempo – hanno, o hanno avuto, rapporti con l’Ente. L’auspicio condiviso rimane certamente, sulla falsariga di quanto accade altrove, quello di poter responsabilizzare meglio e più i commercianti mondragonesi, magari promuovendo una spontanea partecipazione associazionistica che, per i prossimi anni, possa favorire un arredo natalizio in grado di soddisfare la cittadinanza mondragonese, oltre che interessare anche un flusso di graditi ospiti

Commenta per primo

Lascia un commento