18 Luglio 2019

Marcigliano (PSI): «Tommasino, tanti sprechi e zero risultati»

psi Sessa Aurunca (CE). Il Consigliere comunale del PSI, Ciro Marcigliano, denuncia lo sperpero di fondi pubblici del Sindaco Tommasino. Nessun ritorno economico sul territorio, nessun ritorno di turisti nella cittadina aurunca, chiusa per lavori in corso.

“Nessuno riesce a comprendere quali benefici concreti potrà avere il Comune di Sessa Aurunca da una organizzazione di eventi così maldestra – afferma il Consigliere del PSI, Ciro Marcigliano – Oltre 130.000 Euro letteralmente buttati dalla finestra, unicamente per accontentare una cerchia ristretta amica dell’attuale maggioranza. Decisioni assolutamente non condivisibili, viste le numerose famiglie in difficoltà esistenti nella cerchia comunale.”

“La mia interrogazione – ci spiega – presentata da oltre due settimane, per avere chiarimenti sulla effettiva utilità e sulle ricadute economiche di somme così importanti, non ha ancora ricevuto risposta. Evidentemente, per partorire una spiegazione convincente c’è bisogno di molto tempo; tuttavia, io e tutti i miei concittadini,  abbiamo il diritto di sapere il perché di scelte così balorde. Non è un caso che, sulla base di trasparenza e partecipazione, abbia sempre appoggiato la proposta di bilancio partecipato.”

“Credo che più di tante parole, la tabella possa chiarire quanto affermo.”

Sessa Jazz

€ 6.000,00

I Luoghi della Memoria

€21.500,00

Visite guidate

€ 1.500,00

Vivere la Città

€ 6.500,00

Giochi dei Quartieri

€ 6.000,00

Baia Domizia e…state con noi

€ 12.000,00

Natale emozioni

€ 25.000,00

La Più Bella del Mondo

€ 2.000,00

Festival di Musica d’Insieme

€ 4.000,00

Cinema sotto le stelle

€ 2.400,00

Suessa Historia

€ 5.000,00

Promozione e pubblicità

€ 7.000,00

TOTALE

€ 98.900,00

“Si potrà obiettare – chiarisce – che la metà di questo importo è a carico della Regione Campania. Questo sarebbe vero se questa avesse già pubblicato gli elenchi delle manifestazioni finanziabili. Al momento, la parte che dovrebbe pagare Napoli, è da considerare, unicamente, come un potenziale debito fuori bilancio. Chi assicura il dott. Tommasino e la sua giunta che le manifestazioni saranno approvate? Perché un azzardo simile con soldi pubblici?”

“Oltre a queste somme – conclude il socialista Ciro Marcigliano – vanno aggiunti 20.000 € per l’indimenticabile torneo di beach soccer, 13.000 per il Carnevale estivo e 1.000 per il circuito provinciale di Settembre al Borgo, senza calcolare i vari contributi erogati senza criterio. Qualsiasi commento è superfluo, meglio che siano gli elettori ad esprimere un giudizio.”

Commenta per primo

Lascia un commento