25 Ottobre 2020

Mascolo (IpM): “Urge l’azzeramento della Giunta”

luigi mascolo Riteniamo opportuno e doveroso chiarire la posizione del gruppo  Intesa per Mondragone in merito alla revoca del Consiglio Comunale convocato per il 6 maggio. Il Consigliere Luigi Mascolo precisa che la posizione del collega Piazza appare condivisibile, allorquando lamenta imprecisioni procedurali circa la convocazione della pubblica assise (mancata notifica di parte della documentazione rituale allegata agli atti del Consiglio).

Viceversa l’atteggiamento avuto dal Presidente del Consiglio Marquez appare in contrasto con il ruolo di garante dell’intero Consiglio Comunale, in quanto sebbene fosse nelle sue facoltà la revoca del Consiglio stesso, non si comprende perché abbia rinviato la seduta consiliare nella sua totalità quando il Consuntivo, regolarmente notificato poteva essere trattato e deliberato. Il tutto senza preoccuparsi di convocare la conferenza dei capigruppo. L’idea di faziosità purtroppo è forte. Mascolo, continua, sottolineando che la città merita uno scatto di reni da parte della politica. Non si può temporeggiare  oltre con tatticismi ed alchimie politiche. Urge l’azzeramento della Giunta e l’apertura di un tavolo programmatico attraverso il quale  tutte le forze di maggioranza, che hanno contribuito all’elezione del Sindaco,  prendano parte al rilancio dell’azione  di governo locale. E’ necessario iniziare una fase di politica partecipata che risponda alle gravi esigenze della città. In caso contrario non saremmo sorpresi che anche la data del prossimo Consiglio Comunale  possa essere ulteriormente prorogata costringendo il Prefetto al Commissariamento dell’Ente.

Il Coordinatore del gruppo Gianluca Palmieri precisa che, in questo momento storico sarebbe veramente grave costringere i nostri concittadini a ritornare alle urne, eventualità di cui il Gruppo Intesa per Mondragone, non si sentirà mai responsabile.

Commenta per primo

Lascia un commento