1 Dicembre 2020

Miraglia (PdL), interviene in risposta al “volantino pro-Piazza”

comunicato stampa

In merito al manifesto che la stampa asserisce essere stato affisso oggi e al volantino distribuito per le strade della città e contenente le stesse affermazioni che ho avuto modo di leggere su diverse testate giornalistiche del web, tengo a precisare che sia l’uno che l’altro, e le affermazioni in essi contenute, non sono opera né del sottoscritto né di alcun simpatizzante o iscritto al Popolo della Libertà […]

essendo il commissario cittadino del partito l’unico soggetto istituzionalmente autorizzato all’utilizzo del simbolo del Popolo della Libertà per ogni eventuale comunicazione alla stampa e/o ai simpatizzanti di partito e cittadini tutti. Per questi motivi, mi dissocio fermamente in nome, per conto e nell’interesse del Popolo della Libertà da ogni affermazione in essi contenuta e, nel contempo, sento il dovere di precisare che sia l’amministrazione comunale, a maggioritaria prevalenza azzurra, e brillantemente guidata dal sindaco Giovanni Schiappa, sia il sottoscritto nel suo ruolo di commissario cittadino, godono, secondo quanto ufficialmente mi risulta, della piena fiducia e della più ampia stima degli iscritti e simpatizzanti tutti. Tengo a precisare, inoltre, che nella mattinata di oggi, per tutto quanto da me esposto, ho protocollato presso il Comune di Mondragone una diffida a consentire a persone diverse dal commissario cittadino l’utilizzo del simbolo PdL e, pertanto, ogni altra futura ed eventuale violazione di tale divieto sarà segnalata alle autorità competenti.

 

Tanto era dovuto,

 

Ermanno Miraglia

Commissario del Popolo della Libertà – Mondragone

Commenta per primo

Lascia un commento