21 Ottobre 2020

Mondragone Bene Comune, Ludopatie: “Appello all’Amministrazione Comunale”

CONTRASTARE IL BOOM DELLE SALE GIOCO E LE LUDOPATIE, APPELLO AI CONSIGLIERI COMUNALI DI MONDRAGONE.

I dati ufficiali parlano di 54 sale gioco nella città di Mondragone, una cifra che con ogni probabilità pecca per difetto.

“Comunque sia, ci troviamo di fronte – ha sottolineato Gianni Pagliaro di Mondragone Bene Comune – ad una allarmante diffusione di tali siti nella nostra città, ad un vero e proprio boom e, di conseguenza, ad una crescita delle ludopatie, che quasi sempre restano sotto traccia.

Maurizio Fiasco, sociologo della Consulta Nazionale Antiusura e presidente dell’Associazione Alea, insignito dal Presidente Mattarella del titolo di Ufficiale dell’ordine del merito della Repubblica, che seguiamo da tempo soprattutto su questi temi, ha denunciato l’assenza nel nostro Paese, a proposito delle politiche incentivanti del Governo, di una valutazione ponderata dei costi e benefici sul welfare, sull’economia, sulla sicurezza pubblica e la salute delle persone.

Fiasco sostiene che l’azzardo è – ha continuato Pagliaro – un moltiplicatore economico negativo e un suo aumento, oltre ai danni sui comportamenti delle popolazioni e sulle sue patologie, è irrazionale dal punto di vista economico.

Si tratta, a nostro avviso, di analisi che valgono sia a livello nazionale che su scala locale. L’economia dell’azzardo che a Mondragone cresce sempre di più, oltre a rovinare cittadini, spesso giovani e giovanissimi, e famiglie, trascinandoli nel tunnel delle ludopatie, può portare all’inasprimento della criminalità, può aumentare la devianza e può aumentare la depressione dei consumi.

Mondragone Bene Comune fa un accorato appello al Consiglio comunale a ciascun Consigliere, affinchè sull’esempio di ciò che stanno facendo altri Enti locali, si approvi quanto prima un Regolamento per contrastare la forte diffusione delle sale gioco a Mondragone e per arginare il fenomeno della dipendenza da gioco.

Con tale Regolamento comunale – ha sottolineato Gianni Pagliaro – si potrà intervenire sulle licenze e le autorizzazioni, sui requisiti, ma ancor di più sulla limitazione di tali siti in alcune aree sensibili (per esempio: divieto assoluto nei pressi di tutte le scuole) oppure sugli orari di apertura da osservare.

Andrebbe, a nostro avviso, bloccato drasticamente l’aumento di sale da gioco sul territorio, messa in piedi una campagna di controllo e, ancor di più, un’attività istituzionale di informazione e sensibilizzazione sui rischi del gioco d’azzardo.

Su tali questioni – ha concluso Pagliaro – non ci possono essere divisioni tra maggioranza e opposizione. E siamo perciò convinti che il Consiglio non farà cadere nel vuoto il nostro accorato appello.

Mondragone Bene Comune è a disposizione per supportare l’azione di quei consiglieri che vorranno attivarsi per dotare Mondragone del Regolamento sulle sale da gioco e per mettere in piedi un progetto di contrasto all’azzardo e alle ludopatie. Basta contattarci”.

About Mondragone Bene Comune 248 Articoli
Associazione Mondragone Bene Comune Referente Gianni Pagliaro contatti: giannipagliaro@gmail.com

Commenta per primo

Lascia un commento