29 Novembre 2020

Mondragone, l’assessore Barbato ci spiega le ragioni di una scelta alla luce del sole

anna barbato

“Il giorno 12/06/13 presso il museo civico di Mondragone conferenza “Alla luce del sole”. Il Partito Democratico di Mondragone decide di spiegare alla città le ragione della scelta PDL-PD.

 

A  seguito degli incontri avuti tra i rappresentanti dei due maggiori partiti politici mondragonesi e alla luce dei punti comuni riscontrati nei rispettivi programmi elettorali, l’Amministrazione Comunale ha individuato alcuni interventi amministrativi ordinari utili a migliorare la vivibilità della città, nonché  altri necessari  per il rilancio economico, sociale e di immagine della stessa.

Si tratta di atti fondamentali capaci di risolvere annosi problemi che, da decenni, hanno impedito lo sviluppo di alcuni settori importanti per la vita economica del paese e che attendevano una definitiva soluzione.

Gli interventi, così come  precisato nel comunicato di collaborazione tra le due forze politiche, reso noto alla stampa con il titolo “Alla luce del sole”, sono stati raggruppati   in “a breve” e “medio termine” e così distinti:

a breve termine:

a)rifacimento del manto stradale delle arterie cittadine, con particolare attenzione a quelle di ingresso ;

b)pulizia della spiaggia ;

c)interventi migliorativi per la depurazione delle acque;

d)interventi migliorativi per la regolamentazione ed il controllo dei complessi e delle attrezzature turistiche nell’ottica del piano spiaggia;

e)migliore utilizzo delle professionalità esistenti tra il personale dipendente del Comune

al fine di una maggiore efficienza ed economicità.

f)  interventi di manutenzione dell’edilizia scolastica al fine di garantire il normale avvio delle attività del prossimo anno scolastico;

g)intensificare gli interventi di accertamento ,facendo leva sul censimento degli immobili locati con particolare attenzione al rapporto densità popolazione/immobili.

a medio  termine:

a)attivazione delle   procedure per ottenere la “Bandiera blu” mediante la realizzazione ex novo della rete fognaria della strada statale Domitiana, con particolare riguardo alla località di Pescopagano;

b)soluzione definitiva di tutte le pratiche di condono;

c)definizione dell’iter del piano spiaggia;

d)avviare le procedure per il PUC e ,nell’ambito di esso, utilizzare per il PUE le professionalità locali, perché meglio conoscono le esigenze del territorio;

e)definizione delle problematiche relative al mercato ortofrutticolo ,al fine di normalizzarne l’uso;

f)attivazione delle procedure relative al P.I.P. e della zona industriale, con ridimensionamento delle aree minime, al fine di offrire uno strumento serio a tanti piccoli imprenditori presenti sul territorio per poter investire e creare lavoro e ricchezza;

g)interventi migliorativi all’interno del cimitero ;

e)provvedere alla realizzazione di un Osservatorio permanente sui problemi di integrazione culturale,  civile e sociale delle popolazioni immigrate.”

IL Vicesindaco  Barbato Anna nonché assessore alle politiche sociali ci comunica:

“Occorre un risveglio da parte da parte di tutti del senso civico, di appartenenza e cooperazione con quanti hanno l’intenzione di amministrare questa città perseguendo l’integrazione in tutte le sue forme. E’ interesse di questa assessorato promuovere: progetti di intercultura per favorire l’integrazione di immigrati; ci impegniamo a sostenere i servizi rivolti alla salvaguardia della salute, in particolare rafforzando le reti dei consultori. Promuovendo corsi di lingua italiana, volantinaggio per la differenziata.

 

Assessore alle politiche sociali

Dott.ssa Anna barbato

Commenta per primo

Lascia un commento