24 Ottobre 2020

Mondragone, Danilo Napolitano coordinatore cittadino di FLI

Si è svolto a Mondragone, presso la Mediateca, il congresso comunale degli iscritti di Futuro e Libertà (FLI).

L’Assemblea, presieduta dal delegato del coordinamento provinciale Augusto Verrico, ha eletto all’unanimità, Danilo Napolitano, già candidato al Consiglio Comunale nella scorsa tornata elettorale. Presenti i due presidenti di circolo Carlo Sommella e Pietro Schiavone, gli iscritti aderenti al partito della cittadina domiziana.

Dopo l’acclamazione il neo eletto ha dichiarato: “Nel ringraziare per la fiducia ricevuta, mi impegnerò per far crescere FLI a Mondragone in sinergia con le altre parti costituenti il polo riformatore. Contemporaneamente mi batterò per restituire alla cittadinanza il senso di partecipazione della politica attiva della Città. Credo sia importante non fare una mera politica di opposizione ma, impegnarsi in attività che, sebbene il nostro partito non partecipi al governo di Mondragone, siano leali e costruttive. Mi richiamo – ha concluso D. Napolitano – a quei valori che fanno parte integrante della nostra tradizione e cultura italiana che affonda le proprie radici nel Cristianesimo per raggiungere l’obiettivo di realizzare una sempre maggiore equità e giustizia sociale, con particolare attenzione alle famiglie.”

La conclusione del presidente del Consiglio Comunale di Cellole.

Nel concludere l’Assemblea, Augusto Verrico, presidente del Consiglio comunale di Cellole e membro dell’Esecutivo provinciale di FLI ha affermato: “Quella di oggi è una bella pagina di sana politica. Auguro a tutti di condividere il manifesto politico di FLI nell’esclusivo interesse della collettività. È importante impegnarsi non solo per le cariche politiche ma, soprattutto, per aderire ai principi morali ed etici che connotano la nostra cultura. Questo, per ridare fiducia nelle Istituzioni del nostro Paese.”

Nell’apprendere l’elezione di Danilo Napolitano, l’on. Gianfranco Paglia ha dichiarato: “Questa elezione mi inorgoglisce perché dimostra che la decisione di puntare verso i giovani di chiara trasparenza e moralità è stata giusta. Evidentemente il difficile lavoro, svolto durante il mio incarico a coordinatore provinciale di Caserta, sta iniziando a dare i suoi frutti. L’ Italia ed, in particolare, il nostro territorio hanno bisogno di volti nuovi, puliti e fattivi nella gestione della res publica. Sono certo che Danilo Napolitano diventerà un positivo punto di riferimento per la politica nella provincia di Caserta.”

Commenta per primo

Lascia un commento