25 Ottobre 2020

Mondragone ricorda Mario Conte, primo sindaco del Dopoguerra

Mondragone ricorda Mario Conte, primo sindaco del Dopoguerra

Mario Conte, primo sindaco di Mondragone all’indomani della conclusione della seconda guerra mondiale e della ricostituzione del Comune democratico.  In occasione del venticinquesimo anniversario della morte del professore, i figli Ernestina ed Ugo, hanno organizzato una cerimonia commemorativa.

L’evento ha contato la collaborazione della Pro Loco e della Scuola Media Michelangelo Buonarroti di Mondragone. La manifestazione si è svolta nell’aula magna della Scuola Media Buonarroti, di cui Conte è stato preside per lunghi anni, aula magna che negli anni scorsi è stata intitolata proprio alla sua memoria.

Flavio Quarantotto, ispettore del MPI, e il deputato Mario Landolfi, vice coordinatore vicario del Pdl in Campania, hanno curato i discorsi commemorativi. Dopo i saluti della preside della scuola Buonarroti, Rosa Alba Veneruso è intervenuto il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Caserta, Vincenzo Di Matteo. Gli altri interventi del presidente della Pro Loco, Mino Carputo, del Sindaco Achille Cennami e dei consiglieri Giovanni Schiappa e Daniela Nugnes.

Una vita tra Politica, Lavoro e Famiglia.

La famiglia, la scuola e la politica, quella con la “P” maiuscola, intesa e vissuta come disinteressato impegno civile a favore della propria comunità, sono state le grandi passioni della vita del professore Mario Conte, attività verso cui ha profuso ogni impegno ed energia, con eguale misura.

Marito e padre esemplare, educatore, operatore scolastico, amministratore pubblico, politico di razza, disinteressato e disponibile, attento ai bisogni dei più deboli e dei più poveri, profondamente innamorato della propria città. Questo, e tanto altro, è stato il professor Mario Conte.

Mario Conte è nato a Mondragone il 28 luglio 1919, laureato in Scienze Matematiche, è stato preside di scuola media. È stato sindaco di Mondragone dal 7 aprile 1946 al 25 giugno 1952. È stato consigliere comunale ininterrottamente dal 31 marzo 1946 al 25 giugno 1983 e consigliere provinciale di Caserta dal 1960 al 1975.

Ha comunque ricoperto l’incarico di assessore provinciale al Bilancio, alle Finanze ed alla Pubblica Istruzione per diversi anni. È stato socio fondatore del Patronato Scolastico e della Pro Loco di Mondragone, Consultore del Consorzio Tutela Pesca del Meridione. Insignito del titolo di commendatore al merito della Repubblica. È morto a Mondragone l’8 aprile 1985.

Commenta per primo

Lascia un commento