8 Aprile 2020

Consiglio Comunale monotematico sul Ciclo Idrico, la proposta dei consiglieri di Mondragone.

Nota sulla convocazione del Consiglio Comunale del 19 gennaio 2011.

Un Consiglio Comunale monotematico avente ad oggetto il Ciclo Idrico Integrato della rete di Mondragone. Questa, la proposta dei consiglieri di minoranza M. E. Conte, S. Davidde, P. Marquez, D. Nugnes, A. Pagliaro, A. Pagliaro, M. Russo, A. Santamaria e G. Schiappa.

Si riporta parte della nota riguardante la richiesta del Consiglio Comunale sul Ciclo Idrico.

PREMESSO

  • che in data 19 gennaio 2011 hanno protocollato presso l’Ente una richiesta di convocazione del Consiglio comunale in seduta straordinaria monotematica, formulata ai sensi dell’art. 39 comma 2 del Decreto Legislativo n. 267 del 18 agosto 2000, nonché dell’art. 37 comma 2 dello Statuto Comunale, avente come unico punto all’ordine del giorno il servizio relativo al ciclo idrico integrato cittadino;

PRESO ATTO

  • che in data 19 gennaio 2011, durante i lavori della Conferenza dei capigruppo convocata dal Presidente del Consiglio comunale, i capigruppo di maggioranza decidevano di aggiornare tali lavori alla data del 21/01/2011 senza addivenire all’individuazione della data in cui si sarebbe dovuta svolgere la seduta di Consiglio comunale di cui alla richiesta relativa al punto precedente;

ATTESO

  • che, come da aggiornamento dei lavori della Conferenza dei capigruppo, in data 21/01/2011 il Presidente del Consiglio comunale, comunicando di aver ricevuto una sollecitazione in tal senso anche dal Difensore Civico comunale ai sensi dell’art. 73 commi 4 e 6 dello Statuto Comunale, riconosceva le buone ragioni per convocare una seduta straordinaria di Consiglio comunale monotematica avente come unico punto all’ordine del giorno il servizio relativo al ciclo idrico integrato cittadino;

CONSIDERATO

  • che, nel corso medesima Conferenza dei capigruppo, i capigruppo di maggioranza richiedevano un rinvio dei lavori alla data del 26/01/2011, al fine di approfondire l’argomento con i propri gruppi consiliari;

VISTO

  • il permanere degli evidenti gravi motivi di indifferibilità ed urgenza caratterizzanti l’intera vicenda e per cui la presente nota, da intendersi formulata anche ai sensi dell’art. 39 comma 5 del Decreto Legislativo n. 267 del 18 agosto 2000, è inviata per conoscenza anche all’Ill.mo Prefetto di Caserta;

i consiglieri COMUNICANO l’opportunità che la seduta straordinaria monotematica di Consiglio comunale, avente come unico punto all’ordine del giorno il servizio relativo al ciclo idrico integrato di Mondragone, si tenga la mattina della domenica 6 febbraio 2011. Il tutto, al fine di poter favorire la più ampia partecipazione dei cittadini che necessitano di ottenere lumi circa l’argomento oggetto di discussione; facendo salva la possibilità di formalizzare una mozione, anche verbalmente, nel corso della seduta ai sensi del combinato disposto degli artt. 49 – III comma – e 35 del Regolamento del Consiglio Comunale vigente.

La mozione, finalizzata alla votazione di una compiuta proposta di deliberazione sull’argomento e relativa all’approvazione di eventuali atti consequenziali volti alla richiesta da parte del Consiglio comunale indirizzata al C.I.T.L. di sospendere qualsivoglia azione fino a quando non sarà offerta una concreta possibilità di contraddittorio formale all’intera cittadinanza a mezzo di un operativo ufficio territoriale, organizzato e finalizzato al superamento delle discrasie che, facilmente, possono evincersi dagli atti compiuti e recapitati sino ad oggi all’utenza. 

In attesa di un rapido riscontro, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti.

F.to

Maria Eleonora Conte, Salvatore Davidde, Pasquale Marquez, Daniela Nugnes, Alessandro Pagliaro, Antonio Pagliaro, Michele Russo, Aldo Santamaria e Giovanni Schiappa.

Commenta per primo

Lascia un commento