31 Ottobre 2020

Gennraro Oliviero interviene sull’argomento turismo Litorale Domizio

Gennaro Oliviero – «Lo sviluppo del turismo sul Litorale Domizio? Siamo dinanzi a dilettanti allo sbaraglio. Oggi in aula si bluffa con le rivendicazioni sacrosante di un intero territorio mortificato».

Nella seduta odierna del Consiglio Regionale della Campania, tra i vari punti all’ordine del giorno, vi è la proposta di legge che va a modificare degli interventi finalizzati alla promozione e alla riqualificazione del Litorale Domizio.

“Ho provato grande imbarazzo nel leggere nella giornata di ieri una nota dai toni altisonanti a firma di alcuni consiglieri regionali di questa maggioranza che proponevano attraverso un semplice emendamento l’istituzione dell’Azienda di Cura soggiorno e turismo del Litorale Domizio – afferma il capogruppo regionale Pse-Sel, Gennaro OLIVIERO –.  

Per senso di responsabilità ho inteso solamente sorridere e non rispondere ad un mero comunicato poiché ero consapevole della irricevibilità dell’emendamento.

Ma il bello della sorpresa continua…

Oggi in Aula il provvedimento ha assunto diverse forme, difatti, dopo la solenne bocciatura della Terza Commissione Consiliare competente  riunitasi prima del Consiglio Regionale, qualcuno in Aula si è immolato nel dover modificare l’emendamento ripresentandolo sotto diverse spoglie il quale, a sua volta, in piena contraddizione con le normative vigenti, con le deliberazioni del Vice Presidente De Mita e, non ultimo, con la proposta annunciata sulla stampa dagli illustri Colleghi di maggioranza.  

Mi sorge un dubbio: ma siamo sicuri che l’iniziativa di oggi voleva essere a favore del Litorale Domizio ?

Ci tocca registrare che il Litorale Domitio continua ad essere oggetto di continue e mortificanti strumentalizzazioni dove l’unico elemento di rilancio e quello relativo al posizionamento di qualche autorevole poltrona – conclude OLIVIERO –.

Commenta per primo

Lascia un commento