22 Ottobre 2020

Gennaro Oliviero sulle Energie rinnovabili

La Campania all’avanguardia rispetto alle altre regioni italiane.

Un altro grande risultato raggiunto nella giornata di oggi dal capogruppo regionale del PSE, Gennaro Oliviero, con l’approvazione unanime nella 7^Commissione Consiliare della Proposta di Legge relativa al Piano energetico regionale a propria firma. 

“Il vuoto normativo in materia di energia ed ambiente in cui si tuttora si trova la nostra Regione, comporta la possibilità di commissariamento da parte del Governo centrale. La Regione Campania correva il serio rischio di essere privata della capacità di effettuare scelte sul proprio territorio per una imperdonabile inerzia legislativa.”

Ad esordire è Gennaro OLIVIERO, presidente del gruppo PSE in Consiglio Regionale della Campania, nello spiegare le linee guida che hanno condotto all’approvazione unanime, da parte della competente Commissione Permanente, della Proposta di Legge regionale avente ad oggetto il Piano Energetico ed Ambientale Regionale, di cui il suo gruppo ed il consigliere Carmine Sommese sono stati proponenti e primi firmatari.

“Si tratta di una proposta di legge – continua G. Oliviero – che cerca di mediare il rispetto dell’ambiente, facendo propri i dettami del Protocollo di Kyoto, coniugandolo con l’economicità per un efficiente approvvigionamento energetico regionale non direttamente dipendente da fonti non rinnovabili e con le possibilità di sviluppo economico che un settore nevralgico come questo, consente.”

“Una legge – continua OLIVIERO – che pone la nostra regione all’avanguardia nell’intero panorama nazionale per quanto attiene lo sfruttamento di energia elettrica derivata da fonti rinnovabili.

Inoltre – conclude Gennaro OLIVIERO – sono sinceramente soddisfatto di come la Commissione, in rappresentanza dell’intero Consiglio, abbia mostrato grande senso di responsabilità ed una solida compattezza nel cercare di risolvere, concordemente, uno dei tanti problemi che affliggono la Regione Campania.”

Commenta per primo

Lascia un commento