1 Ottobre 2020

Gennaro Oliviero interviene sul problema Trasporti

Gennaro Oliviero (PSI): «Collasso Trasporti, ai Comuni e ai nostri cittadini va garantito un adeguato servizio di trasporto»

Nel presentare l’ennesima interrogazione urgente in materia di trasporto pubblico, il capogruppo regionale del PSI, Gennaro OLIVIERO, solidarizza con l’Amministrazione Comunale di Valle Agricola e degli altri Comuni limitrofi, oggi in Assise Straordinaria, convocata sotto la spinta di un comitato civico, ormai esasperati e stufi.

Il trasporto pubblico locale è sulla soglia della paralisi. A rischio il diritto alla mobilità dei cittadini, in particolar maniera quelli delle zone interne e montane – afferma il capogruppo regionale del Psi, Gennaro OLIVIERO

Voglio esprimere la mia viva solidarietà ai Comuni dell’Alto Casertano. Essi, sulla loro pelle più di tutti pagano le inadempienze e i disservizi del trasporto pubblico.

È il momento che il Governo Regionale, d’intesa con la Provincia, attui una serie di interventi che possano garantire un adeguato servizio di trasporto pubblico.

Ai Comuni e ai cittadini non possiamo regalare il silenzio, tra omissioni e continue inadempienze, la situazione è prossima al collasso e alle proteste dei cittadini e alle numerose iniziative che abbiamo sollevato in questi due anni, l’Onorevole Sergio Vetrella continua a fare dell’inutile scaricabarile.

Se – conclude Gennaro OLIVIEROle previsioni diffuse in questi ultimi anni dovessero avverarsi, senza che la Giunta regionale si attivi per minimizzare gli effetti dei tagli nazionali, l’On.le Vetrella non solo come al solito non tiene fede al suo impegno, ma continua ad effettuare tagli e rimodulazioni illogici.

È drammatico constare una volta di più come le Istituzioni abbiano perduto completamente di vista le ragioni della Provincia di Caserta. Un Ente che, al contrario, da sempre, ha chiesto a viva voce un potenziamento del proprio trasporto pubblico. Un ampliamento indispensabile soprattutto per lo sviluppo delle zone più svantaggiate, per gli studenti pendolari, per i lavoratori. 

Commenta per primo

Lascia un commento