29 Ottobre 2020

Mondragone, messa di Capodanno al Villaggio La Duna

Pace e giovani al centro delle riflessioni di padre Antonio Rungi.

Il Villaggio La Duna di Mondragone, ospita la messa di Capodanno. Pace e Giovani, l’argomento al centro delle omelie di Padre Antonio Rungi. L’annuale ricorrenza della giornata mondiale della pace, ma anche i contenuti del messaggio del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano e delle riflessioni di Papa Benedetto XVI, portano il sacerdote affrontare in modo articolato il discorso sulle problematiche giovanili e sulla libertà religiosa.

Tre sante messe, abbastanza partecipate, non con lo stesso afflusso di fedeli della Notte e del Giorno di Natale, ma comunque seguite, quelle officiate da padre Antonio Rungi nel primo giorno dell’anno 201. Giornata dedicata alla solennità della Madonna, Madre di Dio.

Messa celebrata al Villaggio La Duna di Mondragone, oltre che alla Stella Maris e presso la Chiesa di San Giuseppe Artigiano.

Circa 100 fedeli presenenti alla messa, animata dalle Suore della Stella Maris e dalla Sig.ra Clara Di Fazio, mentre le letture sono state tutte proclamate dai villeggianti del plesso La Duna; Questi, provenienti dalla Toscana e da altre Regioni del Centro e del Nord Italia. Anche ai villeggianti padre Rungi parla della necessità di utilizzare il tempo che Dio ci dona per il bene e soprattutto per sostenere il cammino dei giovani a livello di vita cristiana e sociale.

“Un Capodanno, vissuto in famiglia, tra gli amici. Ma anche con la caratterizzazione di un momento di preghiera e di ringraziamento per l’avvio di questo nuovo itinerario temporale finalizzato al bene e alla salvezza della propria anima” dichiara padre Antonio Rungi.  

Antonio Rungi, teologo morale campano, religioso passionista della comunità di Mondragone.

Commenta per primo

Lascia un commento