3 Dicembre 2020

Pagliaro risponde a Piazza: “Sia coerente col suo passato!”

comunicato stampa

Antonio Pagliaro risponde al consigliere comunale Giuspeppe Piazza: “Sia coerente con il suo passato e soprattutto non si prenda merito di decisioni già prese dalla maggioranza e partecipi di più alla vita amministrativa”. Il Consigliere  comunale del Pdl Antonio Pagliaro replica dichiarazioni rese alla stampa dal collega Giuseppe Piazza.

“Non può disertare le riunioni di maggioranza, senza alcuna motivazione politica o amministrativa, e dopo avanzare, come fossero proprie, delle proposte che sono già nell’agenda del sindaco e della maggioranza”, afferma Antonio Pagliaro.  In particolare, il riferimento è alla richiesta di ridurre, nel prossimo bilancio di previsione, l’Imu sulla prima casa passando l’aliquota dal 5,5 attuale al 4,5. “E’ stata già discussa e decisa nei vertici di maggioranza. Lo scorso anno non è stato possibile attuare questa misura – dice Pagliaro – per non modificare l’impianto del bilancio, predisposto dal commissario straordinario. La riduzione della spesa improduttiva, i confortanti numeri del consuntivo dello scorso anno, che dimostrano la validità delle azioni di risanamento messe in atto, la diminuzione del ricorso alle anticipazioni di cassa, consentono di avere un maggiore respiro economico e finanziario. Occorre proseguire sulla linea del rigore e del risanamento dei conti, come ha fatto quest’amministrazione tagliando le spese improduttive, i costi di rappresentanza, le consulenze e le indennità accessorie ai dipendenti. Ma adesso ci sono i margini per misure di maggiore equità sociale, come appunto la riduzione dell’aliquota Imu sulle prime case, ma anche per incentivare le attività economiche e produttive”, afferma Antonio Pagliaro. Pagliaro contesta Piazza anche sulla richiesta di riduzione delle indennità per sindaco e assessori: “Sono scelte che spettano a loro. Ricordiamoci che sono professionisti che hanno sacrificato, parte o tutto, del loro lavoro per rispondere all’invito del sindaco ed entrare in giunta. Piazza deve smetterla con questi annunci populistici e demagogici e, soprattutto, deve essere coerente con se stesso, altrimenti rischia di predicare bene ma di razzolare male. Perché lui non ha rinunciato al compenso quando ha ricoperto l’incarico di assessore?. Adesso cavalca l’onda dell’antipolitica?”. Infine, Antonio Pagliaro, presidente della prima commissione consiliare, richiama il collega “a parlare non solo attraverso la stampa, ma essere più presente nelle sedi istituzionali, a cominciare dalla commissione consiliare da me presieduta e di cui lui è componente di maggioranza e che non può riunirsi anche a causa delle sue continue e ingiustificate assenze”.

Commenta per primo

Lascia un commento