27 Ottobre 2020

Mondragone Bene Comune interviene sulla recente polemica Calici di Stelle – Pro Loco

L'Associazione Mondragone Bene Comune interviene in merito alle polemiche su 'Calici sotto le Stelle'

Negli ultimi giorni ci hanno ripetutamente chiesto il parere dell’Associazione Mondragone Bene Comune, a proposito della polemica su Calici di stelle. In particolare della polemica della Pro Loco, estromessa o estromessasi dalla kermesse.

Gli amici sanno che per il Patto Civico, la coalizione di cui facciamo parte e che ha determinato la vittoria del sindaco Pacifico, il nostro parere non è né obbligatorio né vincolante. Anzi, non siamo stati mai chiamati a pronunciarci su nulla. Tuttavia, almeno per coloro che hanno ritenuto di darci fiducia lo scorso 11 Giugno, riteniamo doveroso continuare a dire la nostra.

E ad opporci rispetto a ciò che riteniamo stridente col programma o, peggio ancora, illegittimo. Siamo fortemente contrari a qualsiasi forma di collateralismo tra l’amministrazione comunale e l’associazionismo locale. E questo è stato storicamente il maggior limite – a nostro avviso- della Pro Loco.

Le associazioni, i movimenti ed i gruppi di cittadini organizzati, pur essendo collaborativi e sussidiari, devono essere altra cosa rispetto all’amministrazione. Devono tutelare la loro libertà e devono nascere ed agire democraticamente, ma in piena autonomia ed indipendenza.

Anche dai politici di turno. Non vorremmo che ad un collateralismo se ne sostituisse un altro. E che a trionfare fosse la solita logica dei miei e dei tuoi, di chi sale e di chi scende dal carro del vincitore. In questo modo non si cambia nulla, si sostituisce al massimo un soggetto collaterale con un altro, ma all’interno della stessa logica di cooptazione per appartenenza e fedeltà.

C’è da dire che la genesi dell’associazione che ha sostituito la Pro Loco ed il suo progetto di manifestazione lascia qualche dubbio a tal proposito, sia per i suoi tempi che per le modalità. Né convincono le triangolazioni tra privati ed i coinvolgimenti per conto terzi che rischiano di sfuggire a qualsiasi trasparenza e rendicontazione.

Così come il frettoloso passaggio di qualcuno da una lista e da una campagna elettorale all’attivismo associativo non sembra il miglior viatico per un ritrovato civismo. L’AMBC anche a proposito di questa vicenda non può che limitarsi a sottolineare che si è agito fuori dalle norme regolamentari.

Il Regolamento comunale per la concessione di finanziamenti e benefici economici ad Enti pubblici ed Associazioni è stato del tutto disatteso e disapplicato. Ma, tant’é. Sta diventando una caratteristica anche dell’Amministrazione Pacifico, dopo essere stata la cifra assoluta dell’Amministrazione Schiappa, quella di accantonare lo statuto ed i regolamenti, di dettare legge, o meglio, la propria legge, alla bisogna e agendo in una logica di comando anziché di governo.”

About Mondragone Bene Comune 248 Articoli
Associazione Mondragone Bene Comune Referente Gianni Pagliaro contatti: giannipagliaro@gmail.com

Commenta per primo

Lascia un commento