20 Settembre 2020

SEL Mondragone raccoglie le firme contro il Porcellum

Referendum per l’abolizione della Legge elettorale.

Domenica mattina, presso l’area del Mercato, il circolo “Litorale Domizio” di Sinistra Ecologia e Libertà (SEL) di Mondragone, raccoglierà le firme per il referendum che chiede di abolire l’attuale Legge elettorale.

«Una Legge elettorale unanimemente definita Porcellum, persino dal suo ispiratore Roberto Calderoli, non può che essere una grossa porcata fatta ai danni dei cittadini italiani» – afferma Giancarlo Burrelli, presidente del circolo locale di SEL.  E di nuovo i cittadini debbono intervenire in prima persona a cambiare ciò che l’attuale Governo e maggioranza ha voluto e che troppo timidamente l’opposizione ha combattuto.»

Lo strumento del referendum, dopo un lungo periodo buio in cui aveva perso la sua forza determinante di democrazia diretta, è ritornato in auge .

Le recenti vittorie contro il nucleare, legittimo impedimento e per l’acqua pubblica,che hanno imposto la volontà popolare ad una classe politica sempre più oligarchia, fanno sperare bene.

«Se non vogliamo che la rabbia popolare si trasformi in assenteismo o disinteresse per la Cosa Pubblica, che il disagio sociale ed economico rinforzi dannose soluzioni violente o sia terreno per un improbabile terrorismo,  bisogna ridare ai cittadini il giusto ruolo e gli strumenti per scegliere direttamente il proprio futuro» – affermano al circolo “litorale Domizio” di Mondragone.

«L’attuale Legge elettorale impone onorevoli e senatori nominati dalle segreterie dei Partiti, liberi da qualsiasi controllo dell’elettore e del territorio. Sono solo degli impiegati, peraltro raccomandati, dei potenti di turno. Ciò determina l’assurdo che viviamo attualmente: una maggioranza di eletti che, in ossequio al Padrone, approva scelte diametralmente opposte a ciò che vuole la maggioranza dei cittadini. Un “golpe” travestito in nome dei loro interessi personali. Per questo è importante firmare per il referendum, farlo oggi e subito in modo da cambiare la Legge elettorale entro il 2012, prima di prossime elezioni” concludono gli esponenti di SEL. Dunque  l’appuntamento è per domenica mattina al mercato. Una nuova sfida del singolo cittadino, un ritrovato strumento di democrazia diretta. Una molto probabile vittoria.»

Sinistra Ecologia e Libertà
Circolo di Mondragone

Commenta per primo

Lascia un commento