19 Ottobre 2020

Giovanni Schiappa vuole il ciclo idrico integrato al prossimo Consiglio.

I consiglieri comunali chiedono convocazione del Consiglio Comunale.

I sottoscritti consiglieri comunali M. E. Conte, S. Davidde, P. Marquez, D. Nugnes, A. Pagliaro, A. Pagliaro, M. Russo, A. Santamaria e Giovanni Schiappa, ai sensi dell’art. 39 comma 2 del DL n. 267/2000, nonché dell’art. 37 comma 2 dello Statuto Comunale, richiedono la convocazione in seduta straordinaria del Consiglio Comunale.

Il Consiglio, da convocarsi e tenersi entro venti giorni dalla ricezione della presente, avrà all’ordine del giorno, esclusivamente, un punto riguardante il servizio relativo al ciclo idrico integrato cittadino; al fine di promuovere una discussione, facendo salva la possibilità di formalizzare, eventualmente, una mozione anche verbalmente nel corso della seduta ai sensi del combinato disposto degli artt. 49 – terzo comma – e 35 del Regolamento del Consiglio Comunale vigente, finalizzata alla votazione di una compiuta proposta di deliberazione sull’argomento e relativa all’approvazione di eventuali atti consequenziali.

Visti gli evidenti gravi motivi di indifferibilità ed urgenza che caratterizzano l’argomento che si richiede di porre all’ordine del giorno, la presente richiesta è inviata per conoscenza al Difensore Civico, comunale avv. Annarita Longo ai sensi dell’art. 73 commi 4 e 6 dello Statuto Comunale, nonché all’Ill.mo Prefetto di Caserta dott. Ezio Monaco, in quanto la stessa è da intendersi formulata anche ai sensi dell’art. 39 comma 5 del Decreto Legislativo n. 267 del 18 agosto 2000.

In attesa di un rapido riscontro, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti.

F.to
Maria Eleonora Conte; Salvatore Davidde, Pasquale Marquez; Daniela Nugnes, Alessandro Pagliaro, Antonio Pagliaro; Michele Russo, Aldo Santamaria e Giovanni Schiappa.

Commenta per primo

Lascia un commento