22 Ottobre 2020

Mondragone, Schiappa interviene su blocco delle attività della Commissione Beni Ambientali.

Il capogruppo al consiglio comunale di Mondragone, Giovanni Schiappa, interviene sul blocco delle attività della Commissione Beni Ambientali.

“Lo stallo è provocato – dichiara Schiappa – dalla mancata nomina di due componenti della Commissione Beni Ambientali. I limiti dell’Amministrazione Cennami continuano ad essere fin troppo evidenti e palesi, sono sotto gli occhi di tutti. All’assenza di un’idea di sviluppo possibile per la la città da parte dell’attuale Giunta, si aggiunge una cronica incapacità a risolvere il più piccolo problema, anche di natura ordinaria”.

“Il recente comunicato dell’Associazione dei Geometri di Mondragone – continua Schiappa – evidenzia in modo chiaro la gravità di quanto sta accadendo in merito alla vicenda della Commissione Beni Ambientali del nostro Comune, la cui attività è essenziale per il settore edile. La mancata sostituzione di due componenti, ha praticamente paralizzato i lavori della commissione, impedendo l’esame delle pratiche”.

“E’ una situazione intollerabile – conclude il capogruppo. Lo stato di stallo dura da troppo tempo ed è il frutto dei soliti scontri interni all’attuale maggioranza che, tra veti incrociati e giochi di partito, di fatto impediscono la semplice nomina di tecnici all’interno della stessa Commissione. Troppe volte abbiamo dovuto constatare e denunciare che, con il Sindaco Achille Cennami, Mondragone ha la sfortuna di essere guidata da un’Amministrazione che, con grande approssimazione, non ha approvato il cosiddetto piano casa e, con altrettanta superficialità, continua ad affrontare le vicende relative alla Commissione Beni Ambientali del nostro Comune. Approssimazione, superficialità, incapacità di decidere che, in entrambi i casi determinano, in un momento difficile, un grave blocco delle attività edili e finiscono di uccidere l’economia di una Città, purtroppo, già praticamente in ginocchio”.

Commenta per primo

Lascia un commento