25 Ottobre 2020

Mondragone, Giovanni Schiappa interviene sul Piano Casa.

Mondragone, Giovanni Schiappa interviene sul Piano Casa.

In merito alla mancata approvazione del cd. Piano Casa, interviene il capogruppo consiliare de Il Popolo della Libertà Giovanni Schiappa, candidato alla carica di consigliere provinciale.

“Sono amareggiato per la Città – commenta Schiappa – la mancata approvazione nei termini del Piano Casa ferisce la Città due volte. Prima perché potrebbe seriamente impedire ai proprietari di poter beneficiare di quanto previsto dalla relativa legge regionale e, secondo perché si rischia di non aiutare l’economia locale, sofferente da troppo tempo per una crisi evidente. La mancata approvazione di proprie linee di indirizzo sul Piano Casa impedirà a Mondragone di usufruire dei benefici di legge in modo specifico per la nostra realtà territoriale”.

“Dovremo accontentarci delle linee guida generali predisposte dalla Regione”.

“Come minoranza consiliare  – continua il capogruppo PdL – non possiamo non sottolineare la gravità di questa maldestra attitudine al governo della Città. Arrivare in aula l’ultimo giorno utile per discutere un così importante provvedimento per la Città significa solo un fatto: non volere bene alla Città. Se la sia ama veramente, nessuna diatriba politica può determinare il blocco e la paralisi di Mondragone. A nessuno di chi amministra attualmente la Città è consentito di non operare per il bene di Mondragone. Tutto questo, però, non risulta affatto una vicenda nuova”.

“Il Piano degli Insediamenti Produttivi, il Piano Spiaggia ed il Porto turistico – conclude Schiappa – sono soltanto alcuni dei principali progetti lasciati lì a morire. Nessuno tra gli attuali amministratori di maggioranza se ne interessa seriamente. Tutto ciò fa ancora più male pensando che questa Amministrazione, fra poco, festeggerà ben due anni dal suo insediamento e, quindi, le relative responsabilità iniziano a pesare come macigni”!

Commenta per primo

Lascia un commento