26 Ottobre 2020

Crisi Giunta Tommasino, il centrosinistra di Sessa Aurunca in riunione

Martedì sera l’intero centrosinistra si riunirà in piazza XX Settembre per lavorare alle iniziative in corso e lanciarne di nuove in relazione alla crisi della Giunta Tommasino. Quest’ultimo, infatti, sempre più in balia degli opposti gruppi che lo circondano, è prossimo a cedere alla “forzatura” di Lorenzo Di Iorio, improvvisamente determinato, per ragioni apparentemente sfuggenti, a farsi nominare Assessore all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici con buona pace del “Re e della Giunta tecnica … di Maggio!”

I Partiti del centrosinistra – ma a quanto si legge diffusamente in rete e sulla stampa – anche molte Associazioni e una fetta sempre più ampia di cittadini, sono preoccupati dalle voci che, con insistenza crescente, rimandano ad un interesse troppo dichiarato e morboso per alcune opere sul territorio.

Il manifesto di Sessa Domani, pur debole ed ambiguo, non smentisce tali intenti, anzi sembra voler preparare il terreno con la demagogia tipica di questi casi: lo sviluppo.

Le opere pubbliche non si discutono e tanto meno la nuova ricchezza, ma in tal senso è poco credibile il demagogico interesse di Sessa Domani e soprattutto non produce impressione o timore la minaccia di “abbattimento per chiunque non sarà allineato”. Tale insulso avvertimento, che chiude il manifesto della civica di Aceti e Di Iorio, se non fosse ridicolo, sarebbe inquietante!

Il Centrosinistra chiederà pubblicamente a Tommasino di accertarsi e dichiarare che i suoi assessori – attuali o prossimi – non siano riconducibili, direttamente o indirettamente, potenzialmente o sostanzialmente, a conflitti d’interesse che riguardano investimenti ed opere che impegnano il territorio.

Il Centrosinistra questa verifiche le farà comunque in modo trasparente, approfondito e dettagliato. Le farà ponendosi a capo, al fianco o anche al seguito di chiunque, associazioni, cittadini, istituzioni, vorrà vederci chiaro per solo dopo “allinearsi”, fugato ogni dubbio speculativo, nel sostenere sane e vere occasioni di sviluppo della terra aurunca.

Commenta per primo

Lascia un commento