24 Settembre 2020

Sessa Aurunca, Marcigliano: «Giunta fantasma, cittadini isolati»

Il Consigliere comunale del PSI, Ciro MARCIGLIANO, e Guido IZZO, Segretario socialista a Sessa Aurunca, condannano la deplorevole assenza di maggioranza ed Amministrazione, durante l’ultimo Consiglio comunale. Ennesimo atto di un fallimento annunciato, che conduce l’intero Comune verso il baratro governativo ed economico.

“Il Sindaco L. Tommasino, è sempre più il protagonista negativo dei fatti politici di Sessa – attacca il Consigliere comunale del PSI, Ciro MARCIGLIANO, nel commentare l’assenza, durante l’Assise di venerdì, della maggioranza consiliare di centrodestra e della sua Giunta – Con questo comportamento irresponsabile, si sta portando il nostro territorio verso la più completa e totale paralisi.”

“Inammissibile quello che è successo venerdì scorso – aggiunge – Lo stesso Presidente dell’Assemblea, nel dichiarare nulla la seduta, ha avuto parole durissime per condannare un comportamento che definire disonorevole è un puro eufemismo.”

“Ormai la politica non c’entra più niente – seguita – obbligare i nostri concittadini a subire, più di tutti gli altri, l’attuale crisi economica è frutto solo di squallidi giochi, finalizzati a logiche personalistiche: quelle riguardanti la spartizione di nomine ed incarichi. I veri sconfitti, sono le persone che avevano creduto in un qualche cambiamento e tutti coloro che non sanno più cosa inventarsi per arrivare a fine mese.”

“Del resto – conclude ironicamente il Consigliere socialista Marcigliano – dopo le recenti uscite presenzialiste, in manifestazioni e luoghi pubblici, è chiaro a tutti che il Sindaco cerchi di gestire il Comune come casa propria. Peccati veniali molto diffusi: come Umberto ha il suo Trota, Gino ha la sua Triglia.”

“Non si può rimanere in silenzio – interviene, Guido IZZO, Segretario del PSI di Sessa Aurunca – bisogna evidenziare il menefreghismo con cui l’Amministrazione Tommasino si è posta nei confronti di un’intera cittadinanza. Agire in maniera così arrogante, dimostra quanto poco rispetto questo Sindaco nutra per i suoi concittadini. Dove erano i rappresentanti della maggioranza? Con quale protervia si cerca di impedire all’opposizione lo svolgimento delle proprie mansioni, trascinando tutti nella melma dei loro inganni?”

“Il Partito Socialista, ed io in prima persona – prosegue – abbiamo ritenuto doveroso dare delle risposte concrete alle reali esigenze delle persone. In un Consiglio nullo, le questioni, riguardanti soprattutto i residenti nelle Toraglie, sono state affrontate, con grande senso di democratica responsabilità, unicamente dal centrosinistra.”

“A questo punto, appare chiaro – per il Segretario socialista, IZZO – che l’ultimo atto per restituire un minimo di trasparenza a questa fosca situazione, sono le dimissioni del Sindaco Tommasino. Da solo, non andrà da nessuna parte!”

Commenta per primo

Lascia un commento