27 Ottobre 2020

Antonio Taglialatela a valanga sul Partito Democratico locale.

O si governa o andiamo tutti a casa.

Il Partito Socialista, attraverso il suo segretario, Antonio Taglialatela, torna sulla vicenda legata alla crisi amministrativa e lo fa con grande determinazione.

«E’ uno spettacolo indegno e indecoroso quello a cui i cittadini di Mondragone assistono, inermi, in questi ultimi giorni, – afferma Antonio Taglialatela. I vertici locali del Partito Democratico (PD), offrono alla città la loro parte peggiore.»

«Siamo stufi delle solite faide interne – continua Taglialatela – le quali, oggi, stanno assumendo connotati politici a dir poco paradossali. Assessori, Consiglieri comunali e Provinciali del PD che affossano il Sindaco del PD, affossano quindi se stessi, mortificando tutti i loro iscritti e i loro simpatizzanti che hanno contribuito sempre con coerenza e lealtà a tutti gli appuntamenti elettorali e politici. Da una parte i problemi del verticismo democratico e dall’altra si odono sirene centriste, che contribuiscono a destabilizzare e bloccare la vita dell’Amministrazione comunale. O si governa o si va a casa. La città chiede aiuto, va amministrata con scelte forti e innovative. Noi Socialisti di sinistra, del resto, siamo già pronti per le Primarie, con idee e con l’apporto di proposte serie e concrete di rilancio. Siamo sempre dalla parte dei cittadini e della città, urge chiarezza, responsabilità e determinazione in questa drammatica fase storica e politica.»

Commenta per primo

Lascia un commento