27 Ottobre 2020

Taglialatela (PSE): “Tarsu, le opposizioni convochino un Consiglio Comunale aperto”

psi

Il Partito Socialista, attraverso il Segretario Cittadino Antonio Taglialatela, chiede nuovamente la convocazione  di un Consiglio Comunale Straordinario aperto alla Città in riferimento alla querelle sulle cartelle pazze della Tarsu.

 

“Sulla Tarsu, chiediamo, nuovamente, alle forze politiche che hanno rappresentanza in Consiglio Comunale, di chiedere la convocazione di un assemblea consiliare straordinaria, aperta ai Cittadini, alle associazioni di consumatori, alle associazioni e movimenti spontanei che si sono auto organizzati sulla questione, già da molto tempo prima, in modo da procedere con un’apposita delibera  che vada ad annullare gli Avvisi di Accertamento e dare avvio a nuovi accertamenti per capire realmente chi evade ed elude le imposte comunali.

Speravamo che la querelle sugli avvisi di accertamento dei ruoli Tarsu maggiorati si evolvesse politicamente in modo diverso e con meno confusione.

I vari dietrofront dell’amministrazione, dapprima con la previsione della possibilità della rateizzazione poi con la delibera 06/2013, confermano il dato di confusione che alberga in Città. Clima di confusione a cui contribuiscono anche le parti politiche.

Crediamo che iniziative singole di alcuni Partiti e schieramenti, siano del tutto inutili e strumentali, forse siamo all’apertura dell’ennesima campagna elettorale che presto entrerà nel pieno del dibattito.

Quando si parla di entrare nelle tasche dei contribuenti, soprattutto in tempi di piena crisi come quella che stiamo vivendo, non si tratta di vedere chi è più bravo ma di lavorare insieme alla Città cercando di trovare soluzioni efficaci e soddisfacenti per i Cittadini.  

Non dobbiamo far prevalere voglia di protagonismo sterile e logiche partitico-elettorali, occorre, come ampiamente ribadito più volte, lavorare insieme per la Città, costruendo una battaglia di diritto e di giustizia”

Commenta per primo

Lascia un commento