20 Ottobre 2020

Taglialatela (PSI): “Abbiamo il dovere morale di aiutare i cittadini e i giovani nel loro difficile percorso di vita”

antonio_taglialatela

Il segretario cittadino invia una lettera al Sindaco, agli Assessori e ai Consiglieri Comunali, per chiedere la convocazione di un Consiglio comunale urgente monotematico, rispetto a quanto accaduto in questi ultimi giorni, relativamente ai fatti di cronaca giudiziaria, aperto alle Istituzioni e Associazioni presente sul nostro territorio.

 

Le ultime e tristi vicende legate alla cronaca giudiziaria, con conseguenti ribalte mediatiche della stampa, ad ogni livello, rappresentano, ancora una volta, motivo di forte rammarico per quei tanti cittadini che vivono all’interno della Nostra onesta e laboriosa Comunità – così inizia la lettera a firma del segretario del Psi, Antonio Taglialatela – .  

Oggi chi è chiamato a ricoprire ruoli istituzionali, ha il dovere morale di sentirsi “inadeguato” e “manchevole” rispetto ad una evidente assenza di politiche adeguate, a sostegno dell’inclusione sociale.

Ognuno di Noi è colpevole se non è capace di dare il proprio contributo costruttivo finalizzato a far si che possa nascere, in ogni cittadina e cittadino, quel senso di appartenenza e di giustizia che contribuisce a prevenire fenomeni di devianza sociale.

Se da un lato ogni cittadino che si sente garantito dall’ottimo operato della Magistratura e delle forze dell’ordine, dall’altro, però, abbiamo la percezione di come le Istituzioni tenute a garantire le nuove generazioni ne escano totalmente sconfitte.

Nello specifico, mi riferisco a tutti quei nostri Giovani che non ricevendo offerte alternative di proposta e di supporto al loro percorso formativo, di crescita e di vita, si trovano a pagare più di tutti le Nostre colpe e le quotidiane inadempienze.

Scarica il comunicato ()

Commenta per primo

Lascia un commento