24 Ottobre 2020

Taglialatela (PSI): “Grazie a Landolfi e al centrodestra, Mondragone nel tempo è una città migliorata”

psi

Il Partito Socialista, attraverso il suo segretario Antonio Taglialatela,  inoltra una missiva al Deputato Mario Landolfi, in occasione del suo consueto incontro con la città che si terrà presso il Cine Teatro Ariston, nella serata del 6 gennaio 2012, alla presenza del primo cittadino, Giovanni Schiappa e il Consigliere Regionale della Campania, Daniela Nugnes. Ovviamente, si tratta di un intervento politico […]

provocatorio, legato all’impegno politico del deputato litoraneo e del centrodestra cittadino, a favore del territorio.

“Una lettera provocatoria che vuole portare all’attenzione, secondo il nostro umile punto di vista, la incapacità assoluta e l’inesistenza di politiche adeguate a favore della città di Mondragone, causa soprattutto la irresponsabilità del centrodestra, con a capo da un famigerato ventennio l’On.le Mario Landolfi – afferma il segretario cittadino del Psi, Antonio Taglialatela -.   

Nel consueto messaggio di auguri vogliamo far vivere il nostro punto di vista rispetto all’iniziativa del deputato attualmente nel Pdl, ’On.le Landolfi, riconoscendo, con molta onestà, anche i numerosi errori che come centrosinistra abbiamo commesso, sbagli su valutazioni effettuate, ma il centrodestra, targato prima An e F.I. e UDC e, oggi, Pdl, domani non sappiamo ancora cosa, rappresenta l’agglomerato politico che più di tutti ha fallito. Siamo sinceri.

Con i suoi uomini, una classe dirigente che non ha mai prodotto nessuna idea a favore del bene comune.

Il berlusconismo, nella nostra comunità, è risultato sempre vincente, non ne usciremo vivi né con l’antipolitica qualunquista né con minestre riscaldate.

Chi da sempre ha combattuto soprusi, ineguaglianze, omissioni e inadempienze rischia oggi di riciclarsi nell’estetica del “tutti  e nessun colpevole”.

Auspichiamo che i cittadini non votino più per Il centrodestra, si dicono moderati, ma sono portatori di un estremismo grottesco. Estremisti nel clientelismo e nel voto di scambio. Estremisti nel torturare il nostro territorio da venti lunghi anni. Estremisti nelle promesse estreme che mai sono state mantenute. Rappresentano una classe politica che ripropone la propria poltrona ad ogni occasione.

Leggi la lettera

Commenta per primo

Lascia un commento