28 Ottobre 2020

Antonio Taglialatela (PSI): le Primarie della Città migliore

Il coordinatore cittadino del PSI, Antonio Taglialatela, ha inteso rilasciare le seguenti dichiarazioni ufficiali in riferimento al quadro politico cittadino. L’intento di fare chiarezza con una proposta suggestiva alla città e all’intera Coalizione di Centrosinistra: “Le Primarie per la Città Migliore”.

«Il centro-sinistra rischia di essere e presentarsi come il solito recinto di animali preistorici che devono a tutti i costi curare e difendere interessi individuali e di casta.» – AntonioTaglialatela

«La città ha bisogno di altro – continua il coordinatore PSI – e cioè di quel rinnovamento anagrafico e culturale che da qualche tempo, con grande sacrificio, stiamo proponendo. Occorre rompere quel recinto, uscire dalle sezioni, ma non cadere in facili stili demagogici e utili trasversalismi funzionali alle solite minestre legate da accozzaglie elettorali prive di idee, programmi concreti e capacità di guardare al futuro.

Oggi occorre che i partiti del centrosinistra assumono un grande senso di responsabilità nei confronti della città e dei suoi concittadini. Non possiamo permettere di riconsegnarla nelle mani di Mario Landolfi e Nicola Cosentino. Oggi la sinistra e il centrosinistra hanno una grande occasione. Essa può lavorare ad una crescita socio-economica della città, se riuscirà ad interpretare una svolta in chiave progressista, fatta di programmi, capacità e competenze.

I vecchi schemi sono ormai pieni di polvere. Noi invitiamo la Mondragone migliore a concorrere alle primarie per la costruzione di una coalizione progressista e rinnovata. Un gruppo in grado di mettere in campo le più preziose competenze ed un indirizzo politico coerente e serio.

Il nostro sguardo deve essere teso ai movimenti sani, all’attivismo civico che lavora con passione; e più che ai soliti notabili del centro sinistra, alle intellettualità e alle competenze presenti al loro interno. Occorre rompere il recinto.»

Commenta per primo

Lascia un commento