19 Ottobre 2021

Mondragone, strada della stazione dissestata

Antonio Taglialatela (PSI Mondragone): “Strada della stazione dissestata, Amministrazione Schiappa e Santoro inadempienti. Rilanciamo un tavolo tecnico”.

Il segretario cittadino del Psi, Antonio Taglialatela, nell’annunciare la disponibilità pervenuta dal Comune di Carinola, sollecita il Sindaco del Comune di Mondragone, già Consigliere Provinciale, e quello di Falciano del Massico, ad intervenire in merito alla drammatica condizione in cui versa il tratto stradale collegante lo Scalo Ferroviario “Mondragone-Falciano-Carinola”, rilanciando la costituzione di un apposito Tavolo Tecnico con la Prefettura affinché venga affrontata e risolta la questione.

mondragone città possibile
volantino mondragone città possibile

L’Amministrazione di Mondragone e quella di Falciano continuano a essere inadempienti.

Inoltrata, nella giornata, alla nostra attenzione e a quella dei Sindaci Schiappa e Santoro, l’adesione e il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Carinola all’iniziativa da noi promossa lo scorso 29 gennaio.

Riconoscimento al garbo e alla disponibilità istituzionale al confronto, aldilà degli orientamenti politici, poiché rappresentano elementi costruttivi per la risoluzione di problematiche quotidiane, restituendo dunque una dose di credibilità alle nostre Istituzioni pubbliche.

Ma a questo punto ci viene da chiedere su quale pianeta vive il Sindaco di Mondragone, il quale, tra l’altro riveste anche i panni di Consigliere Provinciale.

Mentre per il Comune di Falciano, quello maggiormente responsabile, dovremo ricorrere agli strumenti della ricerca satellitare. 

Ironia a parte, rilanciamo, con la stessa determinazione, la proposta di un tavolo tecnico in Prefettura alla presenza dei Sindaci dei Comuni di Mondragone, Falciano del Massico e Carinola al fine di trovare soluzioni concrete per la messa a norma del tratto viario che collega i Comuni allo Scalo Ferroviario, prevedendo anche la possibilità di  dotarlo d’illuminazione pubblica.

Ribadiamo, ancora una volta, che non tollereremo interventi di somma urgenza poiché le insidie esistenti sul tratto di viabilità, ad elevata frequentazione, emergeranno in eterno.

Non sono in gioco gli ammortizzatori e le gomme dei cittadini-studenti-pendolari, ma sul tratto viario non vi è alcuna garanzia di sicurezza.

Inoltre un collegamento viario a norma è la condizione essenziale per l’accesso di visitatori occasionali e di turisti che desiderano conoscere le nostre numerose eccellenze, ancora poco valorizzate- conclude il segretario cittadino del P.S.I. di Mondragone, Antonio Taglialatela.

Commenta per primo

Lascia un commento