20 Ottobre 2020

Taglialatela ricorda l’ex Sindaco Di Palo

antonio taglialatela

Scomparso Nicola Di Palo, già Sindaco di Mondragone, dal 1964 al 1965, storico militante della famiglia socialista italiana, sin da ragazzo, in una regione, la Puglia, aderendo al contributo culturale innescato da Giuseppe Di Vittorio per le numerose battaglie a fianco del bracciantato agricolo e all’universo politico della Fai, passando ad agire anche in clandestinità durante il periodo fascista e la Seconda guerra mondiale.

 

Il Psi di Mondragone attraverso il segretario cittadino Antonio Taglialatela, il Movimento d’Opinione “Mondragone Città Possibile” e il capogruppo regionale del PSE in Regione Campania, Gennaro Oliviero, attraverso una nota congiunta, si stringono intorno alla famiglia del Dott. Tommaso Di Palo, la moglie Rosalba e i figli Nicola e Antonia, per la scomparsa del carissimo Nicola.  

Le esequie si svolgeranno presso la Basilica Minore di Maria SS. Incaldana alle ore 15.30 del 10 aprile 2014.

«Ricordare Nicola è un dovere di tutti coloro che amano la città di Mondragone e che hanno saputo conoscere la sua cifra umana, la piena disponibilità verso l’Altro, dentro una Comunità che lo aveva accolto, agli inizi degli anni ’60, e che lui scelse per vivere la sua esistenza.

Nella politica ha sempre trasfuso il suo modo di essere, ha insegnato il valore della coerenza e della passione: un modo di essere autenticamente socialista a cui dobbiamo tutti.

Ognuno di noi che abbiamo avuto la fortuna di averlo conosciuto, anche se negli ultimi anni non era solito frequentare i luoghi abituali, legati prevalentemente alla piazza Umberto I, hanno avuto la possibilità di ammirare il suo modo di essere sincero, diretto, discreto e positivo di confrontarsi, offriva sempre suggerimenti lucidi e riflessioni autentiche, derivanti dalla sua autorevole esperienza e li condiva con la sua immancabile arguzia.

Ricorderemo Nicola Di Palo non solo come Sindaco degli anni del boom economico, di una Mondragone nella sua infinita bellezza, ma come uno dei pochissimi uomini che hanno dato un vero contributo all’innalzamento dello sviluppo sociale della nostra città, e, soprattutto, come uomo di grande ma mai esibita cultura, esemplare per competenza ed onestà morale: Ciao Nicola, ci mancherai tanto.

Commenta per primo

Lascia un commento